Tanti vantaggi per il tuo b&b su Google Places

   0 condivisioni
Tanti vantaggi per il tuo beb su Google Places

Dopo aver costruito il sito del vostro B&B, il passo successivo è far conoscere la vostra attività sul web. Ma come? Tra le varie opportunità, ne esiste una in particolare che è a costo zero.

Si chiama Google Places, uno strumento di Google che, una volta registrati e compilata la scheda attività, renderà immediata l’individuazione del vostro B&B sui motori di ricerca (se si cercasse di arrivare nelle prime posizioni di Google lavorando solo sulle keyword non sarebbe proprio una passeggiata, tantomeno a costo zero). Quindi, oltre alla localizzazione su mappa della vostra attività, vi permette di inserire immagini, video e rispondere alle recensioni dei vostri clienti, incrementando così la visibilità del vostro B&B in rete.

Non è Lo Strumento, intendiamoci. Lo strumento è il vostro sito, che avete costruito con cura e professionalità. Google Places rappresenta un supporto al sito, il metodo più facile, rapido ed economico che, con le keyword giuste, indirizzerà i potenziali clienti sul vostro sito e quindi sulla vostra attività.

Supponiamo che il cliente X stia cercando il B&B Da Zia Lina a Imola (naturalmente registrato a Places). Gli basterà un click e apparirà la mappa con la posizione esatta della struttura con le informazioni principali: indirizzo, recapito telefonico, città e cosa più importante, il sito web, tutto nella prima pagina dei risultati del motore di ricerca. Questo permetterà un accesso diretto alla attività di Zia Lina, e a quel punto, se prezzo e location per il nostro cliente X saranno ideali, dopo aver letto qualche recensione (positiva, naturalmente) del B&B su Google Places e vista qualche foto tra location e struttura , sarà fatta, prenotazione assicurata!

Due parole: visibilità gratuita. È soprattutto questo Google Places. “Ottimo!” direte voi, “E con il minimo sforzo!”, dico io. Sono infatti necessari alcuni minuti per inserire i dati nella scheda, e per rendere più semplice e rapida l’individuazione del vostro B&B nei motori di ricerca, ecco alcune cose da sapere.

Avete a disposizione una pagina per presentare il vostro B&B, quindi siate semplici e chiari nella descrizione di 200 lettere: individuate e inserite le parole chiave che più caratterizzano la vostra attività. Potete includere un massimo di 5 differenti categorie per descrivere servizi e prodotti offerti e ricordate il cliente X che ha visto le fotografie? Bene, potete scegliere di inserire un massimo di 10 foto e 5 video. Rendete riconoscibile la pagina con le immagini giuste! Queste informazioni aggiuntive possono anche fare in modo che la vostra scheda appaia in più ricerche, aumentando il numero di volte in cui viene visualizzata. Ah! Un suggerimento: semplificate le cose creando schede diverse nel caso in cui abbiate più B&B o diverse attività sparse per la città o per il paese.
Vi siete dimenticati della festività imminente e volete incentivare le prenotazioni con una promozione last minute? Google Places ha pensato anche a questo: potrete postare gli aggiornamenti del vostro B&B in tempo reale!
Come ultimo suggerimento, quello di cercare di convincere i clienti soddisfatti a scrivere una recensione. Oggi, chi viaggia, si basa per l’80% sulle opinioni dei clienti.

Per ottimizzare il risultato, controllate che tutti i dati inseriti, tra cui nome, indirizzo e recapito siano corretti, e che la pagina sia completa di tutte le informazioni utili per rendere al cliente X la vita più facile nel rintracciare il vostro B&B, e a voi più felice per l’incremento dell’attività!

A questo punto non ci sono più segreti, non vi resta che registrarvi e buon lavoro!

Tags: marketing online